DX CLUSTER  |  PROPAGAZIONE  |  DMR

Attualmente non è presente un ponte ripetitore DMR a Bologna ma stiamo iniziando a fare le prime prove con apparati Tytera DM380.

La frequenza diretta in DMR per i test a Bologna è 433,450 MHz.

Il ripetitore DMR di riferimento in questo momento per Bologna è quello del Monte Cimone.

IR4UX - Monte Cimone - MO - ID Ripetitore: 222400 - Color Code: 1 - Altitudine: 2020m s.l.m. - Frequenza: 430.137,5 + 5,000 Mhz - SysOp: Gabriele, IK4UPB - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ricezione IR4UX DMR con Tytera MD-380, antenna SRH536 e firmware modificato:

 

Si avvicina la magica notte di San Lorenzo, dove tutti rimangono col naso all'insù per vedere lo spettacolo delle "stelle cadenti", ma c'è qualcosa che chi non segue direttamente, o tramite amici, il settore delle trasmissioni radio non sa...

E' possibile ascoltare le "stelle cadenti" con un radio ricevitore!

Spazio, lancio record di Delhi: in orbita razzo con 20 satelliti

Roma,(askanews) - L'India ha lanciato con successo un razzo che trasporta il numero record di 20 satelliti: una nuova tappa per le grandi ambizioni commerciali dell'agenzia spaziale indiana.

Il vettore è decollato dalla base di Sriharikota, nel Sud del Paese, con satelliti di Stati Uniti, Germania, Canada e Indonesia.

La maggior parte di questi satelliti, una volta in orbita, consentirà di osservare e misurare l'atmosfera terrestre, ma anche di fornire un servizio per i radioamatori.

(immagini Afp)

Fonte: http://www.arpa.emr.it/dettaglio_notizia.asp?id=4063&idlivello=4

Pubblichiamo questo articolo preso dal sito ufficiale ARPA Emilia Romagna del 2013 ma sempre valido.


A seguito delle richieste e segnalazioni che ci pervengono abbiamo ritenuto necessario far conoscere più da vicino le caratteristiche degli impianti di radioamatori e quale apporto elettromagnetico possono dare sull’ambiente circostante. (14/01/13)

 

Per prima cosa possiamo distinguere gli impianti radioamatoriali, in 2 categorie:
a) Gli “OM” (acronimo di Old Man, “caro vecchio amico”), cioè quelli che per ottenere la licenza devono superare un esame di stato, con cui dimostrano di conoscere le tecniche e le procedure necessarie per la trasmissione radioamatoriale. Le loro “intercomunicazioni” possono avvenire solo su alcune bande di frequenza assegnate internazionalmente al Servizio di Amatore.
b) I “CB” (acronimo di Citizen Band, utilizzatori della sola banda cittadina, attorno ai 27 MHz), a cui è concesso di usare apparati ricetrasmittenti di piccolissima potenza con finalità locale e per i quali lo Stato non richiede conoscenze tecniche o comportamentali, basta pagare un tassa annuale.
I radioamatori OM, costituiscono una realtà mondiale riconosciuta come “Servizio” e trovano la  giustificazione ufficiale della loro esistenza nella ITU (International Telecommunications Union), che riconosce ai radioamatori debitamente autorizzati, finalità di “intercomunicazione, ricerca tecnica e sperimentale senza fini di lucro”.

Con piacere comunichiamo di aver aperto il nuovo Forum di A.R.S. Italia raggiungibile da www.arsitalia.it/forum

Tutti i soci A.R.S. sono invitati a registrarsi. Come nickname dovrete utilizzare esclusivamente il vostro call (se radioamatori o SWL) e lo stesso indirizzo email con cui siete registrati come soci ad A.R.S. Italia

Siamo sicuri che i contenuti saranno sempre di rilievo e sarà il mezzo migliore per comunicare tra tutti i soci nazionali ed internazionali.

Back to Top